Dott.ssa Irene VignaliÉquipe

Ho conseguito il diploma di massofisioterapista nel 1994 presso la scuola triennale per massofioterapisti di Bologna.

-Agosto-Novembre 1994: Ho lavorato presso le Terme Zoia di Salsomaggiore Terme (PR)
-Novembre 1994- Aprile 1997: Ho lavorato presso il centro fisioterapico Maria Luigia
-Maggio 1997- Settembre 2008: Ho lavorato presso la Casa di Cura Piccole Figlie

-Dal 2008 a oggi: collaboro con il dott. Rocco Ferrari nel suo studio medico
Mi occupo prevalentemente di massaggi ed eseguo le seguenti tecniche massoterapiche:

-massaggio decontratturante

Il massaggio decontratturante è una tecnica manuale avente lo scopo di sciogliere le tensioni profonde alleviando i dolori muscolari. E’ un massaggio che produce grandi cambiamenti nella postura, sulle tensioni permanenti e in tutte le situazioni di stress e infine libera il corpo dalle tossine
-massaggio linfodrenante (DLM)
E’ una tecnica manuale che si utilizza nelle situazioni di stasi linfatica secondaria ad interventi chirurgici, traumi, problemi circolatori e inestetismi estetici . il linfodrenaggio può essere di valido aiuto sia per la riduzione dell’edema, sia per la risoluzione delle conseguenze che l’edema stesso può provocare. Pertanto questa tecnica non è solo utile per scopi estetici, ma costituisce una terapia naturale, alternativa, per la soluzione di alcune patologie.
-digitopressione manuale
La digitopressione è cosi’ chiamata perchè si svolge eseguendo delle pressioni più o meno marcate su specifici punti del corpo al fine di alleviare un’ampia varietà di dolori: vengono utilizzate le dita per stimolare i punti specifici sbloccando l’energia e riportando il corpo al suo naturale equilibrio. La digitopressione è molto utile per calmare ed eliminare i dolori fisici; è utile in caso di raffreddori e influenza, artriti, allergie, asma, tensioni nervose, crampi muscolari e mestruali, sinusite e distorsioni; inoltre porta grande beneficio in presenza di insonnia, nervosismo e ansia.
-massaggio connettivale
Il massaggio connettivale si basa sul principio che stimolando la cute si agisca per via riflessa anche su zone distanti da dove si pratica il massaggio, ad esempio sulla muscolatura. Questo tipo di massaggio si chiama connettivale perché agisce sul tessuto connettivo. Il massaggio connettivale, oltre ad avere effetti riflessi in zone distanti, permette la decontrazione e il rilassamento anche sotto l’area trattata. Inoltre favorisce una maggiore mobilità articolare, aumenta la vascolarizzazione e provoca uno scollamento del tessuto dal muscolo sciogliendo tensioni e aderenze alla cute.
-massaggio sportivo
Il massaggio sportivo è un tipo particolare di massaggio eseguito su specifiche regioni corporee al fine di migliorare la performance atletica.
I suoi numerosi benefici derivano da due particolari presupposti:
--azione diretta data dall'aumento del flusso ematico con conseguente ipertermia locale
--azione indiretta data dalla contemporanea eccitazione di terminazioni nervose e conseguente stimolazione del sistema nervoso parasimpatico
riduzione delle tensioni muscolari
diminuzione dei livelli plasmatici di cortisolo e serotonina con conseguente riduzione dello stato d'ansia e miglioramento dell'umore; a tale diminuzione si associa un aumento delle endorfine circolanti con conseguente inibizione della sensazione dolorifica
riduzione della frequenza cardiaca e della pressione arteriosa
stimolazione della microcircolazione locale
effetto drenante abbinato ad accelerata rimozione dell'acido lattico e delle scorie metaboliche prodotte durante l'attività sportiva
decongestionamento e rilassamento dei i tessuti, abbinato ad accelerata guarigione dalle contratture muscolari
prevenzione degli infortuni e preparazione muscolare all'attività fisica.