Studio KeirosLa chiropratica

La chiropratica (dal greco cheir mano e praxis azione) è un’ arte terapeutica naturale che si occupa di diagnosticare, prevenire e curare i disturbi dell’apparato neuro-muscolo-scheletrico e le conseguenze negative che tali disturbi portano al sistema nervoso e allo stato di salute generale.
La chiropratica cerca di favorire le innate capacità dell’organismo di ritornare in condizioni di equilibrio, senza ricorrere a farmaci o interventi chirurgici. Tale scienza si basa sul principio che molti disturbi abbiano origine da una irregolare posizione delle articolazioni vertebrali.
Solo un trattamento che le riporti all’originario allineamento può condurre alla risoluzione del caso. Un ruolo di primaria importanza è occupato dalla manipolazione delle articolazioni, o “correzione articolare”. La chiropratica nasce nel 1895 negli Stati Uniti d’America ad opera di Daniel David Palmer.
La pratica in sé, nacque quando Palmer notò che, togliendo la causa di un'irritazione di un nervo per mezzo di un particolare tipo di manipolazione della colonna vertebrale, alleviò il sintomo della sordità in uno dei suoi pazienti.
Dopo oltre cento anni dalla sua nascita, negli Stati Uniti d’America, si contano più di 70.000 chiropratici e infatti la chiropratica è attualmente negli U.S.A. e in Giappone la professione sanitaria più diffusa tra quelle che non si avvalgono dell’utilizzo di farmaci o medicamenti.

PATOLOGIE TRATTATE:

  1. Lombalgia;
  2. Sciatica, ernia al disco;
  3. Dolori di schiena in genere;
  4. Dolori cervicali, colpi di frusta;
  5. Cefalea;
  6. Traumi sportivi;
  7. Malocclusione dentale;
  8. Maternità.

Un buon chiropratico è specializzato nell’individuare gli squilibri del sistema strutturale. È importante perciò capire dove possono crearsi le maggiori interferenze nell’equilibrio strutturale o posturale. L’equilibrio posturale del corpo umano dipende da una corretta organizzazione neurofisiologica dell’attività muscolare.